L'Associazione | Il Consultorio | Spazio Giovani | Chi siamo | Mappa sito

collegamento a facebook
logo del centro george sand

::::> sei in ... Home > l'importanza dell'alimentazione

contattaci psicologa, ginecologa, altri

Spazio Giovani

FAQ

L'importanza dell'alimentazione

di Lidia Craparo,
nutrizionista del "Centro Donna George Sand"
pubblicato il 14/02/14

donna che guarda cibi per la dieta
La nutrizione è una conseguenza dell'atto alimentare e può essere definita come quel fenomeno mediante il quale i nutrienti energetici e non energetici, vengono trasformati e ossidati per rendere possibile la vita delle cellule, per favorire il mantenimento e l'accrescimento delle strutture biologiche e per permettere l'espletamento di varie funzioni. Quando si intraprende una dieta è bene non fare di testa propria, affidandosi a regimi alimentari dietetici fai da te, ma rivolgersi a un bravo nutrizionista. Il lavoro del nutrizionista infatti è proprio quello di realizzare una dieta mirata, tenendo conto delle caratteristiche fisiologiche del paziente che si rivolge a lui per un consulto. Il lavoro del nutrizionista è dunque fondamentale se si desidera perdere peso in modo sano ed equilibrato, evitando rischi per la salute e per il proprio organismo. Una alimentazione corretta rappresenta uno dei presupposti fondamentali non solo per il mantenimento di un buono stato di salute ma anche per la normale evoluzione di uno degli eventi più importanti per la vita di una donna: la gravidanza.
La gravidanza è un evento biologico particolare, durante il quale la salute di un individuo dipende strettamente dalla salute di un altro. Un buono stato nutrizionale della madre prima del concepimento ed una corretta alimentazione prima e durante tutto il periodo gestazionale, sono condizioni essenziali per la prevenzione di molte patologie della mamma e del neonato.
Uno degli interrogativi principali a cui la gestante è chiamata a dare una riposta è quello su come deve gestire l’alimentazione durante i nove mesi della gravidanza.
Molto spesso la donna pensa che dovrà iniziare a mangiare di più perché deve nutrire se stessa ed il futuro nascituro.
La super-alimentazione, nella convinzione che i fabbisogni della madre siano raddoppiati, è un grave errore:
una donna in gravidanza non deve “mangiare per due”, ma deve mangiare “due volte meglio”!
Questo concetto di estrema importanza è il “ motto” che deve accompagnare le future mamme durante tutta la gravidanza. Mentre fino a qualche tempo fa le nostre conoscenze erano limitate ai danni derivanti dall’iponutrizione materna per la reale mancanza di risorse alimentari, recentemente, invece, sono state messe in evidenza le possibili conseguenze ed i possibili danni, sia alla gestante sia al nascituro, connessi con una alimentazione troppo abbondante e non equilibrata, dove frequentemente si riscontra abbondanza di carboidrati e di grassi. Molto spesso gli alimenti proteici vengono sottovalutati con il rischio di determinare carenze di proteine, minerali e di ferro. L’eccessivo aumento del peso durante la gravidanza, inoltre, determina anche un aumento del rischio neonatale con possibili complicanze ”dell’evento parto” e con il rischio di creare condizioni sfavorevoli per il mantenimento di un peso adeguato del neonato/bambino nel tempo. L’alimentazione della madre in gravidanza, infatti, svolge un ruolo sia di buona e sana condotta della gravidanza sia di “programmazione metabolica” del nascituro.

Se vuoi contattare un altro operatore clicca su "altri": verrai indirizzato all'elenco degli operatori del Centro

prenota qui la tua visita
chiedi aiuto se hai un dubbio sull'AIDS